Amandoti, ti odio

di Fedele Menale

Può esserci qualcosa di più intenso
di quel disprezzo che nasce da dentro
e che muovendo in fretta dal suo centro,
sconquassa forte tutto ciò a cui penso?

La razionalità marca il dissenso,
ed è così che nel mio senno rientro.
Ma più lui incalza, meno mi concentro;
patisco quello sforzo in ogni senso.  

“L’aridità del cuore non si arresta”,
così dicesti un giorno, amore mio. 
Non ti bastò ciò che ti diedi in pegno:

per te, e per te sola, il mio ritegno,
poiché versasti il buio in quell’addio.
Amandoti, ti odio in ciò che resta.  

 

44db6fc92b5fb2f805030862c866b1b1

Annunci

Di’ pure quel che pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...