Non serve poi sapere

di Fedele Menale

Non serve poi sapere
se è giusto dedicarti
così parole amare,
solo per ricordarti

ch’un tempo, in quel sol uno,
dimoravamo insieme.
E adesso più di ognuno
l’un l’altra ci si teme.

Comprendi, dolce amore,
che in questa situazione
c’è solo un gran dolore,
senza una spiegazione.

Perché forte è il ricordo 
di ogni tua bellezza,
di ogni bacio scordo
nessuna tenerezza.

Vivevo in quei tuoi occhi,
neri come il carbone.
Bramavo quei tuoi tocchi,
e la nostra passione.

Abbiam vissuto tanto,
il tempo s’è fermato…
Più triste adesso è il canto
per ciò che se n’è andato.

Non voglio più lamenti:
ormai, siam già lontani.
Nei nostri volti assenti,
per noi non c’è domani.

E se, nella tristezza,
ti ritornassi in mente
ripeti, con fierezza: 
“di noi, non c’è più niente”. 

 

bigstock_story_2226743

Annunci

Di’ pure quel che pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...