Velocemente

di Marta Compagnone

Velocemente
il mondo collassa.

Viviamo in città
fantasma,
con l’ombra
della nostra solitudine
e l’urlo dei nostri pensieri
in testa,
fuggendo i rimpianti di ieri
divorando i rimorsi di domani.
Abitiamo
in gabbie virtuali,
vetrine d’espressione
di felicità che sembrano
irreali.
Nascemmo liberi
per diventare schiavi
della rabbia
dell’odio
della delusione
della tristezza
della bellezza
del piacere
dell’amore
di una bugia
della tecnologia
della follia.
E nessuno è così coraggioso
da poter spezzare
la sua catena.

velocitc3a0

Annunci

Di’ pure quel che pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...