Un tram chiamato desiderio…

di Marta Compagnone

Sempre più arduo si fa lo spostamento
nella città eterna, che per prima,
all’Europa tutta che ne era priva
diede strade a favorir il movimento

di genti e merci verso la Capitale;
ma oggi quell’antico primato assoluto
nelle sue stesse vie è decaduto:
ogni dì c’è uno sciopero generale.

Gli autisti han sì le loro buone ragioni
con le paghe da mesi congelate
del mutuo non possono pagar le rate
e danno luogo a mobilitazioni.

Il problema del cittadino è serio:
per poter al lavoro arrivare
passa intere giornate ad aspettare
un tram che lui chiama DESIDERIO.

 

tramme_h_partb

Annunci

Di’ pure quel che pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...