34 – Dissipare – Gli EXEMPLA di Legenda

di Martino Santillo

Cari amici di Legenda Letteraria oggi parliamo di una parola presente nel linguaggio di tutti i giorni: dissipare.  Abbiamo scelto questa parola perché presente in un testo di Giusi Verbaro tratto dalla sua raccolta Luce da Hakepa del 2001.  

Ma cosa significa dissipare? Vediamolo insieme:Cliccate qui per leggere la definizione e il significato di dissipare riportato sul dizionario della Treccani
Se volete leggere l’etimologia e scoprire l’origine del verbo dissipare nel vocabolario etimologico Pianigiani.

Per il testo abbiamo, come abbiamo accennato prima si tratta di un testo di Giusi Verbaro tratto da Luce da Hakepa del 2001:

Il platano si annulla e si disfoglia
desolato dal gelo. Scarmigliato
e contorto dice la lunga attesa
della luce. Delle rondini a frotte

dentro i rami – ebbre d’amore folli d’allegria.
Delle forme di insetti. Di tutto ciò che è vivo. Ed urge
e geme. Della vita – oh la vita
che s’approssima calda del suo turgore

e che all’interno brulica. Già disposta
alla danza alla gloria del verde alla festa
di fremiti e bisbigli. È che il sangue

già scorre – linfa viva – dentro il corpo indurito
tra nudità del legno e compromessi di silenzi
e morte. E si allarga insolente. Dissipato.

Come sempre buona lettura e state lettori!

Annunci

Di’ pure quel che pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...