Un giorno di ordinaria follia

di Pasquale De Simone

Oggi parliamo di un film cult degli anni Novanta, si tratta di Falling down meglio noto come Un giorno di ordinaria follia  diretto da Joel Schumacher, con Michael Douglas e Robert Duvall.

Il protagonista instabile esplode al limite della sopportazione della propria condizione mentre si trova in macchina imbottigliato in un ingorgo stradale. Abbandonata la propria autovettura nel traffico a piedi si dirige verso casa di sua moglie e di sua figlia per portarle un regalo. 

Sulle tracce dei delitti compiuti dal personaggio interpretato da Michael Douglas c’è Robert Duvall agente di polizia al suo ultimo giorno di lavoro.

Sullo scena di questo inseguimento stranissimo vengono affrontati temi diversi e profondi, come il razzismo, l’inefficacia della politica, dall’egemonia di classe basata sulla ricchezza alla delinquenza dilagante.

Emblematica la risposta di Douglas all’affermazione della moglie che gli dice d’esser pazzo: «Io sarei pazzo? Prova a camminare per la città senza incontrarne uno».

Questo film è un’eccellente amalgama di tensione e ragionamento, in cui l’imminente scontro finale tra i due protagonisti non può non avvincere lo spettatore. Un’opera immancabile anche per le nuove generazioni poiché i temi la rendono ancora fortemente attuale incastonata nell’affascinante stile dei primi anni Novanta.

Buona visione.

Annunci

Di’ pure quel che pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...