Una pura formalità – Legenda Cinematografica

di Giuseppe Cangiano

Si rinnova il nostro appuntamento con Legenda Cinematografica. Il film di cui parliamo oggi è Una pura formalità, film del 1994 di Giuseppe Tornatore, il quale ha esordito con come regista sul grande schermo nel 1986 con Il camorrista e ha raggiunto risultati eccezionali con film come Nuovo cinema Paradiso, che ha vinto l’Oscar come miglior film straniero nel 1990, ma abbiamo anche capolavori come La leggenda del pianista sull’oceano del 1998.

Un uomo viene arrestato di notte sotto il diluvio e portato in commissariato. Viene trovato un cadavere, e l’uomo arrestato non riesce a ricostruire le sue ultime ore. Questo è per grandi linee il plot.

Questo di Tornatore è un film dall’ermetismo visivo e una forte carica di conflitto psicologico. Nel corpus attoriale spiccano le figure di Roman Polanski e Gérard Depardieu rispettivamente il commissario e lo scrittore. La pura formalità è l’atto teorico che il commissario deve fare verso lo scrittore, ma da cui scaturiscono i conflitti psicologici, con scene criptiche e fortemente simboliche.

Si tratta di un film metafisico, in cui si accavallano spazi temporali tendenti a un finale aperto, che si lascia interpretare differentemente.

Una pura formalità è un film sobrio ed elegante, avvincente e sofisticato, dunque come sempre vi auguriamo buona visione.

Qui potete ascoltare la bellissima colonna sonora Ricordare di Ennio Morricone, cantata da Gérard Depardieu.

 

 

Annunci

Di’ pure quel che pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...