Piangi Roma

di Marta Compagnone

Cor d’un Impero e d’una gran civiltà,
tempio di storia antica e nazionale
custode dell’essenza d’eternità 
e culla d’una cultura immortale. 

Ma oggi, Roma, patria d’immoralità
infangata da mafia capitale;
a suon di crimini e d’illegalità
sei ridotta a comune mortale. 

La tua Legge ancor regge’l mondo intero,
perché eri la regina del diritto
ma nello stivale non attecchisce.

Qui difatti il crimine la svilisce,
i politici non filano diritto:
son lontani i fasti del grand’Impero. 

Annunci

Di’ pure quel che pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...