Ode per il genetliaco di Melania Cirotto

di Marta Compagnone

532224_680487118676350_100455004_nCodesto dì d’un Maggio non lontano
Venne al mondo creature gentile:
onor ebbe loco napoletano
d’accogliere il suo vagito puerile.
Ad un tale esserino sì  incorrotto
Il nome fu di Melania Cirotto.

Crebbe da subito in grazia et bellezza:
viso armonico con occhi sinceri
spirito arguto et grande avvedutezza
voce sonora et riccioli neri.
E lo globo intero, da sopra a sotto
Esultò osannando a Mela Cirotto.
 
E felice fu Roma Capitale
D’aver trovato in lei sua docente
Pronta a formar l’umano capitale
Con un impegno costante e valente.
Ed è per lo studente un terno al lotto
Aver in scola Melania Cirotto.

Annunci

Di’ pure quel che pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...