Il CERN legge Rovelli

di Francesco Cirotto
[Dottorando di ricerca presso l’Università Federico II di Napoli – Impiegato al Cern di Ginevra progetto ATLAS]

Sette brevi lezioni di fisica è un piccolo spioncino verso lo straordinario mondo della Fisica. Se provate a dare un’occhiata, riuscirete a scorgere le più importanti teorie della Fisica Moderna. E perché no, con un po’ di fantasia, anche a calarvi nelle problematiche delle geniali menti che hanno contribuito al progresso del sapere.

Carlo Rovelli demolisce, in poche pagine, e con esempi accessibili a tutti, l’ordinario mondo che l’esperienza empirica dei sensi tenta di descrivere. Dico “demolisce”, perché per chi ha letto il libro risulta ormai chiaro che quello che la nostra esperienza quotidiana ci suggerisce è in realtà lontano dalla verità scientifica.

In tal senso la teoria della Relatività del genio per eccellenza, Albert Einstein, ne è un valido esempio. Lo spazio e il tempo non sono grandezze oggettive valide per qualsiasi osservatore, ma grandezze relative, che dipendono dallo stato di moto dell’osservatore. Così «il gemello che ha vissuto al mare ritrova il gemello che ha vissuto in montagna un poco più vecchio di lui», con buona pace delle forme a priori kantiane!

Se provate invece a cimentarvi nella Meccanica Quantistica vi renderete conto che il mondo microscopico è fatto da sue leggi, del tutto diverse da quelle del mondo macroscopico, e per riuscire a spiegarle si è dovuto ricorrere a un’interpretazione di tipo probabilistico del tutto contro-intuitiva rispetto al nostro modo di intendere la realtà.

Buco nero posto davanti ad uno sfondo ricco di stelle. Da notare la luce distorta dalla gravità e l’orizzonte degli eventi. – Wikipedia

Questi due capisaldi della Fisica del ‘900 hanno poi portato allo sviluppo delle moderne teoria sulla struttura dell’Universo, sulla fisica delle particelle, sui buchi neri, sull’energia, affrontati nelle altre lezioni del libro.

La letteratura scientifica divulgativa ormai riempie gli scaffali delle librerie. Personalmente consiglierei il libro a tutti quelli che vogliono sapere qualcosa in più su quali sono le risposte che la scienza oggi è in grado di dare sulle “classiche” domande esistenziali: tempo, spazio, Universo.

Il tutto raccontato a un pubblico completamente a digiuno di nozioni di Fisica, perché gli argomenti sono appena accennati, senza entrare nello specifico (e sarebbe impossibile!), ma solamente provando a coinvolgere il lettore, stimolando la curiosità verso un nuovo modo di concepire la realtà.

Insomma, un buon punto di partenza per chi vuole capire cosa studiano i fisici oggi, senza entrare troppo nel dettaglio, e per chi invece vuole iniziare a familiarizzare con qualcosa di nuovo e continuare successivamente con letture più approfondite.

Annunci

Di’ pure quel che pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...