La Ballata di Anna

 

“…E avanti all’inverno con le mandorle e i frutti mangiati nell’ombra di una stanza proibita fra l’odore dolciastro dei fichi seccati e le paste di crema ormai tutte assaggiate. Mentre di là nella sala si gioca alle carte coi volti infuocati ed i nasi paonazzi e le bocche allargate a masticare canditi e gli occhi annacquati dal vino bevuto. E io ucciso di noia sto a contare le ore: pensa un po’ che Natale!”
 
Tante sono le poesie che mi piacciono sul Natale. Tutte mi ricordano l’infanzia e le recite che puntualmente facevamo a scuola. 
Ho scelto, però, di inviare l’ultima strofa di “Ballata per quattro stagioni “, una canzone di Ivan Graziani, perché mi emoziona inspiegabilmente, perché la trovo altrettanto poetica e perché descrive alla lettera i Natali trascorsi con la mia gigantesca famiglia in una vecchia casa di campagna. 
E già che ci sono vi metto il video di Ivan Graziani – Ballata per 4 stagioni così la ascoltate tutta! 

 

Annunci

Di’ pure quel che pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...